Perché il Liverpool è soprannominato i Reds?- COME USA

2022-05-06 07:19:23 By : Ms. rita zhou

Quando domenica il Liverpool affronterà il Manchester City negli scontri più importanti della Premier League, saranno i Reds contro gli Sky Blues, e in nessuno dei due casi è necessaria una profonda conoscenza per capire da dove viene il soprannome del club .Altrove in Premier League, troverai soprannomi con un po' più di retroscena: non guardare oltre l'Everton, rivale del Liverpool nel merseyside, noto come i Toffees (il dolce era tradizionalmente venduto fuori dallo stadio del club).Ci sono anche molti esempi curiosi più in basso nella piramide della lega inglese, come il club del campionato West Bromwich Albion, che è soprannominato i Baggies (no, niente a che fare con i pantaloncini larghi, nonostante quello che a volte si sente; in realtà c'è una spiegazione lunga a quello).Per quanto riguarda Liverpool e City, sono soprannominati come sono perché beh, è ​​il colore con cui giocano.Tuttavia, mentre il Liverpool è ormai diventato sinonimo della sua famosa divisa tutta rossa, in realtà l'ha indossata solo per meno della metà della sua storia.In effetti, se viaggiassi indietro nel tempo fino all'immediato periodo successivo alla fondazione del club, nel 1892, saresti più propenso a chiamarli i biancoazzurri.Fondato dall'allora proprietario dell'Anfield John Houlding, dopo che gli occupanti originali dello stadio dell'Everton hanno alzato i bastoni per una disputa sull'affitto, il Liverpool ha giocato nella metà blu e bianca per i primi due anni della sua esistenza.Il kit era essenzialmente identico a quello che l'Everton aveva sfoggiato in precedenza - e il blu è, ovviamente, diventato il colore più facilmente associato ai rivali cittadini del Liverpool.Nel 1894, Houlding cambiò poi la maglia del Liverpool in rossa, in linea con i colori della città, aprendo la strada all'identità ormai familiare, anche se poco fantasiosa, del club come i Reds.Tuttavia, è stato solo sette decenni dopo che hanno iniziato a giocare in rosso dalla testa ai piedi.Negli anni successivi, la squadra ha indossato varie combinazioni: maglia rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni rossi;maglietta rossa, pantaloncini bianchi e pantaloncini bianchi;e persino una maglia rossa in stile Manchester United, pantaloncini bianchi e calzini neri - prima che Bill Shankly, il leggendario allenatore del Liverpool, intervenisse nel novembre 1964.Novembre 1964. Il Liverpool indossa per la prima volta il rossonere nella vittoria per 3-0 contro l'Anderlecht.Shankly un giorno entrò nello spogliatoio: "Mettiti quei pantaloncini" disse."Cristo, Ronnie, sei fantastico, terrificante. Sembri alto 7 piedi."E così è nato un kit iconico.#Manager #LFC pic.twitter.com/IG5OmSEKDuMentre il club si preparava a giocare quella che era solo la seconda partita continentale in assoluto ad Anfield, l'andata del primo turno di Coppa dei Campioni contro i campioni belgi dell'Anderlecht, Shankly ha ordinato al capitano Ron Yeats di provare un potenziale nuovo look.Il grande Liverpool Ian St John, che ha giocato per i Reds negli anni '60, ha ricordato nella sua autobiografia: “Shankly pensava che la combinazione di colori avrebbe avuto un impatto psicologico: rosso per pericolo, rosso per potere.Un giorno è entrato nello spogliatoio e ha lanciato un paio di pantaloncini rossi a Ronnie Yeats."Mettiti quei pantaloncini e vediamo come stai", ha detto.«Cristo, Ronnie, sei fantastico, terrificante.Sembri alto 7 piedi.'""L'introduzione della striscia tutta rossa ha avuto un enorme effetto psicologico […]", ha detto in seguito Shankly.“Cristo, i giocatori sembravano dei giganti.E abbiamo giocato come dei giganti".St John è stato tra i marcatori nel 3-0 dell'Anderlecht - che è stato battuto complessivamente 4-0 - ed è nato un kit iconico.Per poter commentare devi essere registrato e aver effettuato il login. Password dimenticata?Divertiti con gli sport online dal vivo e on-demand su DAZN.Attiva il tuo accountOra puoi guardare l'intera stagione NBA o le tue squadre preferite in streaming.